Excite

Grillo prepara l' M-day: la 'giornata del rifiuto'

Dopo il V-day Beppe Grillo, ha annunciato la prossima manifestazione di protesta: l'M-day, la 'giornata del rifiuto', organizzata a Napoli il 23 febbraio. Il comico genovese non poteva lasciarsi sfuggire l'occasione di attaccare platealmente le istituzioni con una manifestazione dedicata all'emergenza rifiuti a Napoli e che sta facendo parlare il mondo.

Dai blog amici di Beppe Grillo parte la raccolta firma dei cittadini (puoi sottoscrivere la petizione qui) che avrà luogo anche il 23 febbraio per chiedere di avviare la raccolta differenziata porta a porta. Su Youtube è in rete uno spot (vedi in basso) che ha per protagonisti un sacchetto "condannato all'incenerimento" e un pulcinella su tutte le furie per la drammatica situazione lontana da una soluzione.

Intanto in alcuni quartieri di Napoli e in altre zone della provincia continuano le proteste e i blocchi spontanei nelle strade da parte dei cittadini. Il commissario De Gennaro da Radio24 ha annuciato la nomina a commissario liquidatore dell'emergenza rifiuti in Campania del generale Lorenzo Macchia. Macchia avrà il compito di liquidare tutte le pendenze pregresse del commissariato, accumulate prima dell'insediamento di De Gennaro.

E dalla trasmissione 'Controcorrente', in onda su Sky, Grillo, riguardo la crisi di Governo e la situazione politica attuale, grida al colpo di stato e annuncia liste civiche entro due anni: "Aspettiamoci un pò di tafferugli, poi tra due anni le liste civiche dal basso. Cominceranno i cittadini ad andare nei comuni, dai comuni andranno alle regioni e dalle regioni andranno in Parlamento, ci vuole un pochino di tempo. Guardiamo avanti, andiamo avanti, il presente è da dimenticare".

Sul referendum per la legge elettorale per Grillo è la solita 'presa per il culo dei politici italiani' e si riferisce anche alla sinistra: "La sinistra ora vuole fare una legge elettorale, giusto? Beh, l’otto settembre se lei va a vedere la petizione delle legge popolare che abbiamo depositato in cassazione su tre punti. Se Veltroni avesse avuto un briciolo di leggera, leggerissima intelligenza, appendeva il cappello lì, faceva suoi gli obiettivi del V-day, ne faceva gli obbiettivi della sinistra, io mi ritiravo, andava avanti e avrebbe vinto al 98 per cento. Invece in due anni hanno fatto l’indulto".

Di seguito lo spot per M-day

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016