Excite

Guzzanti al processo Lande: "Che imbecille!"

  • Ansa.it

Sabina Guzzanti, vittima del Madoff dei Parioli, si è presentata oggi in tribunale per la prima udienza del processo che vede imputato Gianfranco Lande, l'ex capo della Egp Italia che mise in piedi una maxi truffa ai danni di un migliaio di risparmiatori, tra attori e artisti della Roma bene.

La comica satirica romana ha ricostruito così la vicenda davanti ai giudici della IX sezione penale di Roma: "Ho perso almeno 150mila dei 537mila euro, frutto del mio lavoro, che nell'arco di dieci anni avevo affidato alla Eim di Roberto Torregiani ma, al di la' dell'aspetto economico, l'intera vicenda mi ha provocato un senso di insicurezza e di angoscia anche nei confronti dei miei familiari che hanno in buona parte perso i loro risparmi. E ci metto pure la sensazione di essere una imbecille, il che non fa mai bene".

Il primo contatto tra l'artista e il gruppo Lande risale al 1999, quando conobbe Roberto Torregiani, imputato in altro procedimento nato dalla stessa vicenda. "Mia madre conosceva Torregiani, nella società Eim aveva investito la liquidazione e mi aveva raccontato di essersi trovata bene. La seguii - ha spiegato la Guzzanti - sia per una ragione di convenienza economica sia perchè avevo la possibilità di avere i soldi nel giro di pochi giorni se ne avessi avuto bisogno". L'attrice voleva mettere da parte una "pensione integrativa" oppure reinvestire il denaro in spettacoli e documentari.

L'incontro con Lande avviene nel 2008: "Fino a quel momento, lui era in contatto soltanto con la mia commercialista perche' io insistevo per pagare le tasse sulle plusvalenze legate alle somme investite all'estero, nonostante il parere contrario di Torregiani che mi ha sconsigliato di pagarle affermando che tanto nessuno le pagava e che la procedura era complessa e inutile. Io pero' non ho dato retta alle sua parole e alla fine ho pagato almeno 70mila euro su interessi di fatto mai incassati".

Sabina Guzzanti racconta dell'angoscia e della preoccupazione nei confronti della sua famiglia. Fu proprio l'attrice a spingere suo padre Paolo, sua madre, sua sorella Caterina e alcuni suoi cugini ad affidare i loro soldi a Lande.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017