Excite

Hillary Clinton: "Io, vulnerabile e insicura"

"Un guazzabuglio di personalità": si definiva così, nel 1967, Hillary Clinton in alcune lettere inviate a John Peavoy, un compagno di liceo a Park Ridge (guarda alcune immagini della giovane Hillary).
A mettere le mani sulla corrispondenza di quella che diventerà first lady, senatrice e che nel 2009 tenterà la scalata alla Casa Bianca, è stato il New York Times.
"Dalle vacanze di Natale, ho subito tre metamorfosi e mezzo", scrive Hillary. "Incomincio a sentirmi un guazzabuglio di personalità, e sinora ne ho mostrare tre, di accademica alienata, di pseudo hippie impegnata e di riformatrice sociale. Più mezza misantropa". E ancora: "Ti sfido a definire la felicità Hillary Rodham, tu nota liberal intellettuale e agnostica, conservatrice nelle emozioni e nei sentimenti. Ma se la vita è assurda, perché non essere assurdamente felice?...È un febbraio di depressione, di mattine trascorse a letto, di lezioni disertate…".

Fragile e insicura da giovane, spregiudicata da grande, la Clinton si è fatta notare ultimamente per un particolare look mostrato durante un discorso al Senato: una scollatura giudicata troppo generosa dal Washington Post (guarda la foto del post), che, in un articolo firmato dalla giornalista di moda Robin Givhan, ha definito l’abbigliamento della senatrice: "Sconveniente in maniera innegabile".
Immediata la replica di Ann Lewis, la consulente d’immagine di Hillary, per la quale si è trattato di un articolo "insultante", in quanto si è soffermato solo sull’immagine della Clinton e non su quanto stesse proclamando.

Proprio a proposito della scollatura di Hillary, vi riportiamo una esilarante battuta del celebre entertainer americano David Letterman che a tal proposito ha detto: "Avete visto Hillary Clinton, di recente? E' davvero un piacere per gli occhi. Diventa ogni giorno più sexy. E' così sexy che l'altro giorno, per sbaglio, Bill ci ha provato con lei".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016