Excite

Hostess Ryanair su Bari: "Città della mafia e di San Nicola"

  • Infophoto

"Benvenuti a bordo di questo volo Ryanair da Parigi Beauvais a Bari, la città della mafia e di San Nicola": incredibile a leggersi, ma un'hostess ha apostrofato in questo modo il capoluogo pugliese durante una comunicazione ai passeggeri di un volo di linea della compagnia Ryanair. Un annuncio in lingua inglese che forse è passato inosservato per alcuni, ma non per tutti: dopo le prime perplessità, è montato lo sconcerto tra gli italiani a bordo che hanno inteso il contenuto del messaggio di benvenuto, pronunciato al microfono al momento del decollo.

Ryanair a Bari, dai flash mob alle offese: guarda il video

Ma la questione non si è chiusa in volo, anzi: una passeggera italiana di ritorno da Parigi, indignata per l'offesa gratuita alla sua città, si è attivata per far presente alla compagnia la scorrettezza del comportamento del personale. Così ha inviato un reclamo a Ryanair denunciando l'accaduto e manifestando la propria incredulità per il trattamento subito. Non solo. La donna ha efficacemente sottolienato come la low cost irlandese abbia goduto da parte della "città della mafia e di San Nicola" generosi sovvenzionamenti pubblici per l'apertura di uno scalo nel capoluogo. Una richiesta di scuse puntuale e doverosa, a fronte di un gesto irrispettoso dei passeggeri e della città.

Ryanair e i voli su Bari: tutti i collegamenti

Immediate le reazioni della compagnia aerea, che è subito corsa ai ripari contro quello che rappresenta certamente un danno d'immagine di non poco conto. L'azienda "non concorda con questi commenti e sicuramente affronterà questo problema con il dipendente coinvolto - ha fatto sapere il direttore della Comunicazione Stephen McNamara - Ryanair si scusa per qualunque offesa possa aver causato". La compagnia ha assicurato inoltre che sarà aperta un'istruttoria per accertare i fatti.

La faccenda non è certo passata inosservata al sindaco di Bari Michele Emiliano, che ha reagito con un messaggio di protesta dalla sua bacheca Facebook: "È possibile che una persona con un microfono in mano dica una scemenza o faccia una battuta azzardata. Ma se questa leggerezza viene commessa da una hostess durante l'annuncio della località di atterraggio offendendo tutti i cittadini e il santo protettore della città siamo nel campo delle cose imperdonabili, che rescindono il rapporto tra il dipendente e l'azienda che a quella città deve affari e passeggeri". Insomma, Emiliano sembra chiedere la testa dell'impiegata alla compagnia, salvo poi frenare il tiro: "Non drammatizzo e non mi sento offeso da una scemenza ma mi aspetto subito le scuse ufficiali di Ryanair e la promessa della hostess che non offenderà nessun'altra città del mondo". Questione risolta con le scuse di Ryanair rilanciate dallo stesso sindaco sempre tramite Facebook.

Ma la performance azzardata non smette di fare discutere: ora sono tutti a chiedersi come sia venuto in mente alla hostess di reinventarsi a modo suo l'annuncio di decollo. Certo non è la prima volta che Ryanair stupisce con i suoi messaggi fuori dal coro, anche se finora ci ha abituato ad una comunicazione-shock ma pur sempre "istitutionale", ovvero studiata a tavolino per campagne pubblicitarie dal sicuro impatto mediatico, giocando con i protagonisti più improbabili. Dal bunga bunga di Berlusconi alla Polverini, passando per la Gioconda, le provocazioni non sono mai mancate. Stavolta, invece, sembrerebbe trattarsi di un'iniziativa del tutto personale: chissà se alla "creativa" hostess costerà solo qualche rimprovero o qualcosa di più.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017