Excite

Hugo, il tronista di Uomini e Donne picchiato a Ponte Milvio. Imputati due neonazisti romani: "Odio razziale"

Saranno processati con l'accusa di lesioni personali aggravate da movente a sfondo razziale i due estremisti di destra protagonisti la sera del 26 marzo 2009 di un brutale pestaggio ai danni dell'ex tronista di Uomini e Donne Hugo, al secolo Baret Yves Michel.

Ex tronista accusato di stupro: Marco Stabile rischia rinvio a giudizio

Gli imputati, secondo quanto emerso dalle indagini, avrebbero compiuto l'azione punitiva spinti da motivi "politici" ed in particolare al fine di castigare l'ospite del locale di Ponte Milvio per una maglietta recante un'immagine sgradita, forse di Che Guevara. La dinamica dei fatti, dopo una lunga fase preliminare al rinvio a giudizio, sembra ormai chiara: la rissa è scaturita al termine di una serie di provocazioni ai danni dell'attore, "colpevole" di esporre un simbolo odiato da alcuni avventori del bar.

Baret Michel era stato prima insultato, poi immobilizzato con lo stesso cappuccio della maglietta e infine pestato violentemente, fino alla frattura del perone. Una volta portata a termine la missione, i neofascisti che si erano presentati al grido di "siamo nazionalsocialisti del Trifoglio Verde, difendiamo la razza ariana", si erano dati alla fuga, non riuscendo tuttavia a seminare gli inseguitori e ad evitare la successiva identificazione da parte delle forze dell'ordine.

Proprio la tempestiva e decisa collaborazione offerta agli inquirenti da diversi frequentatori della birreria di Ponte Milvio ha consentito di dare avvio alle indagini, procedendo all'imputazione dei probabili colpevoli, altrimenti assai problematica per via delle difficoltà nel riconoscimento da parte del diretto interessato, oscurato nella vista al momento del pestaggio, risalente ormai a ben 4 anni fa ma non per questo facile da dimenticare.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017