Excite

I funerali della bimba lasciata in auto dal padre

Si sono svolti a Campli i funerali della piccola Elena la bimba finita in coma dopo aver trascorso sei ore in macchina, sotto il sole, perché il padre l'aveva dimenticata (leggi la notizia). Il papà della bimba, Lucio Petrizzi, durante la cerimonia non ha lasciato un momento la piccola bara bianca. Su di lui grava un pesante senso di colpa.

Le immagini del luogo dove è stata dimenticata la bimba

La moglie Chiara Sciarrini ha difeso il marito (il video) e a lei si sono aggiunte le maestre dell'asilo, i colleghi di lavoro e tutti gli abitanti di Campli. In una lettera letta dalle maestre, i genitori dei bimbi dell'asilo nido frequentato da Elena hanno scritto: 'A tutti noi poteva succedere quello che è successo. Caro Lucio, non attribuirti colpe che non hai. Troverete la forza di ricominciare, illuminati dalla luce di una nuova vita'.

Il sindaco di Campli Gabriele Giovannini ha detto che quanto accaduto è una tragedia che ha coinvolto tutta la comunità camplese, 'una fatalità che può succedere a tutti'. Il sindaco ha poi detto di aver ricevuto tantissime telefonate relativi a casi simili e ha aggiunto: 'C'è un qualcosa che ci porta a correre continuamente e crea un blackout nella memoria. E' un problema dei tempi odierni, il correre sempre, lo stress: leggevo su una rivista scientifica online che in casi di stress ci possono essere momenti di blackout'.

Al termine della cerimonia funebre, quando la bara della piccola Elena ha varcato la soglia della chiesa Santa Maria in Platea, sono stati liberati in aria tantissimi palloncini bianchi e gialli. Nell'aria si è levato un lungo applauso.

Foto: Chiara Sciarrini - youtube.com

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017