Excite

I terremotati dell'Aquila manifestano a Roma e vengono presi a manganellate

E' in corso la manifestazione degli abitanti dell'Aquila che a Roma hanno tentato di far sentire la propria voce chiedendo al Governo e alla politica italiana azioni tese alla rivalutazione della città dopo le promesse seguite al terribile terremoto dello scorso anno.

Guarda il video degli scontri tra manifestanti e polizia a Roma

Guarda le foto

I manifestanti, circa 5000, si sono presentati a Roma per chiedere il congelamento dei mutui e delle tasse che dovrebbero iniziare a pagare da dicembre 2010 e una serie di misure di sostegno all'economia e all'occupazione in grado di rilanciare l'Aquila e i suoi cittadini.

Mentre il corteo stava passando per raggiungere Montecitorio la polizia ha però sbarrato l'accesso a via del Corso da piazza Venezia portando circa 100 persone a sfondare il blocco e ad entrare in contatto diretto con le forze dell'ordine: ora come ora si registrano tre feriti ma le testimonianze parlano di molti più feriti e una situazione a tratti ingestibile.

Ad un certo punto il corteo è arrivato, per la prima volta nella storia, a poche decine di metri da Palazzo Grazioli, la residenza romana del premier dove era in corso un vertice del Pdl.

Il presidente del Senato Renato Schifani ha ricevuto a Palazzo Madama una delegazione di rappresentanti dell'autorità abruzzese tra cui l sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente mentre Pier Luigi Bersani ha raggiunto i manifestanti in piazza ricevendo come risposta fischi e insulti.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017