Excite

Cucina Ikea Applad pericolosa: Tribunale di Napoli obbliga a risarcimento

di Simone Rausi

Dal reparto cucine all’aula del Tribunale. Sul banco degli imputati, ancora una volta, Ikea. Il colosso svedese sembra non trovar pace negli ultimi e tra polpette, lampade e torte fa lo slalom tra gli imprevisti. L’ultimo in ordine cronologico riguarda un esemplare di Applad, modello di cucina Ikea acquistata qualche anno fa da un libero professionista campano.

Secondo quanto dichiarato dall’uomo, i fornelli della cucina, al primo utilizzo, avrebbero causato un principio di incendio. Motivo questo che ha spinto il tribunale partenopeo a richiedere la perizia di un ingegnere. Le analisi del consulente hanno evidenziato la non conformità del fornello realizzato in laminato melamminico, un materiale non ignifugo, combustibile e infiammabile. Una caratteristica, questa, riportata anche sul sito web dell’azienda dove – nella scheda tecnica del prodotto – è presente un avvertenza: “non utilizzare la cucina con un piano di cottura a gas”.

Lampada Ikea Smila, bimbo muore strozzato

Ecco quanto dichiarato dal giudice: “Il posizionamento del pannello in questione a ridosso del piano di cottura della cucina dotata di alimentazione dei fuochi a gas non è consentito e determina una situazione di pericolo potendosi sviluppare un incendio a causa della prolungata esposizione del pannello alla elevata temperatura dei fornelli più grandi”. La Corte ha definito inoltre definito la posizione di Ikea come in “evidente gravità dell'inadempimento”

Nessun risarcimento però. Il professionista campano si ritrova con la risoluzione del contratto e 5190 euro di rimborso spese (il costo della cucina). Tutti da spendere al ristorante…

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017