Excite

L'Ikea e l''effetto labirinto', lo studio inglese

E' difficile, difficilissimo, uscire da uno dei negozi Ikea a mani vuote. Il perché ci viene spiegatoda i ricercatori dello University College di Londra che hanno analizzato la planimetria dei centri commerciali. A quanto pare nel famoso mobilificio svedese tutto è studiato per indurre i clienti all'acquisto.

I ricercatori, guidati da Alan Penn, hanno notato che la planimetria dei centri commerciali Ikea è costruita in base ad una precisa logica che prevede percorsi arzigogolati, creati appositamente per impedire a chi entra di tornare indietro. Vuoi o non vuoi, completando il percorso per arrivare all'uscita qualcosa tra le mani ci finisce sempre e così il passaggio alla cassa diventa d'obbligo.

Gli studiosi parlano di 'effetto labirinto'. Lo scopo è quello di mantenere i clienti tra corridoi ed espositori il più a lungo possibile. Penn ha spiegato: 'L'organizzazione del negozio è così confusa che il cliente non sa se sarà in grado di tornare indietro. Così mette l'oggetto nel carrello e tira avanti'.

Ma, a quanto pare, lo studio inglese non è piaciuto molto alla svedese Ikea. Carole Reddish, vice direttore delegato di Ikea per Gran Bretagna e Irlanda, ha replicato affermando: 'I nostri negozi sono progettati per dare ai clienti diverse idee su come arredare la propria casa, dalla cucina alla stanza da letto. Mentre molti clienti vengono in negozio per ispirarsi, altri arrivano con una precisa lista degli acquisti realizzata dopo aver consultato i nostri cataloghi cartacei e online'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017