Excite

Il calendario dei saldi e le istruzioni per l’uso

Il settore dell’abbigliamento e non solo sta aspettando l’inizio dei saldi per vedere incrementare le proprie entrate. Secondo la Confcommercio ci si attende di raggiungere un giro d'affari da 6,1 miliardi di euro, pari al 21% del fatturato totale del settore. Ogni famiglia spenderà in media 400 euro, circa 174 euro a persona.

Anche se all’inizio le previsioni puntavano a raggiungere 7 miliardi di spesa, viste le condizioni economiche in cui versa il paese, la cifra ipotizzata è un ottimo risultato. La stessa associazione stila le 5 regole da seguire per uno shopping efficace e per evitare “bidoni”.

  • 1. Cambi: la possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme (artt. 128 e ss. del Codice del Consumo d.lgs. 6 settembre 2005 n. 206). In questo caso scatta l'obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il compratore è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto.
  • 2. Prova dei capi: non c'è obbligo. E' rimesso alla discrezionalità del negoziante.
  • 3. Pagamenti: le carte di credito devono essere accettate da parte del negoziante qualora sia esposto nel punto vendita l'adesivo che attesta la relativa convenzione.
  • 4. Prodotti in vendita: i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo. Salve specifiche disposizioni regionali, è possibile porre in vendita capi non appartenenti alla stagione in corso.
  • 5. Indicazione del prezzo: obbligo del negoziante di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale.

    L’inizio dei saldi è previsto per il 2 gennaio a Roma, Napoli, Bologna, Milano e Palermo. Ecco il calendario completo per le singole regioni:

    ABRUZZO: 5 gennaio - 5 marzo
    BASILICATA: 2 gennaio - 2 marzo
    CALABRIA: 3 gennaio - 28 febbraio
    CAMPANIA: 2 gennaio - 31 marzo
    EMILIA ROMAGNA: 2 gennaio - 6 marzo
    FRIULI VG: 3 gennaio - 31 marzo
    LAZIO: 2 gennaio - 15 febbraio
    LIGURIA: 5 gennaio - 18 febbraio
    LOMBARDIA: 2 gennaio - 2 marzo
    MARCHE: 6 gennaio - 1 marzo
    MOLISE: 2 gennaio - 28 febbraio
    PIEMONTE: 5 gennaio - 1 marzo
    PUGLIA: 5 gennaio - 28 febbraio
    SARDEGNA: 8 gennaio - 8 marzo
    SICILIA: 2 gennaio - 15 marzo
    TOSCANA: 7 gennaio - 7 marzo
    UMBRIA: 7 gennaio - 6 marzo
    VALLE D'AOSTA: 10 gennaio - 31 marzo
    VENETO: 2 gennaio - 28 febbraio
    BOLZANO: 9 gennaio - 20 febbraio
    TRENTO: I saldi durano 60 giorni, il periodo è deciso dal singolo commerciante

  • magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017