Excite

Trasporto cani in auto: le norme del codice della strada

  • Youtube

di Simone Rausi

Se anche il vostro cane è uno di quelli che scambia la vostra auto per il parco giochi, saltellando sul sedile e raggiungendo picchi massimi di gioia canina solo con la lingua fuori dal finestrino allora quanto segue potrà interessarvi. Il nuovo codice della strada tra una precedenza e un rinnovo della patente ha pensato anche a Fido dedicando al trasporto dei cani in auto l’articolo 169. Vediamo di che si tratta.

Blaze, il cane che dice no al padrone: video

Cominciamo dalla quantità. Se volete che il vostro animale viaggi comodo (senza essere d’intralcio alla guida) allora dovrà essere da solo nel sedile posteriore. È infatti vietato il trasporto di più animali domestici a meno che questi non siano custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo. L’installazione della rete in via permanente però deve essere autorizzata dall’ufficio provinciale della che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della motorizzazione civile.

Passiamo adesso alle modalità di trasporto. Una di quelle più sicure è il cosiddetto trasportino rigido, meglio noto come Kennel, che in caso di incidente o di brusca frenata evita che il cane vi venga addosso o si faccia male. Il Kennel deve essere per fissato al sedile ma non è sempre uno strumento tollerato dai cani. Ogni animale è diverso dall’altro e l’abituarsi a questo trasportino è un processo lento. Un altro sistema è l’imbracatura per la cintura di sicurezza: si attacca in 3 punti del sedile, si slaccia in un unico gesto e si può agganciare all’anello del guinzaglio. Una nota casa di produzione automobili la realizza di tre misure per cani dai 7 ai 40 chilogrammi.

E infine la terza strada nonché la più comoda e la più utilizzata: il bagagliaio con rete divisoria. Sicuramente è il luogo che il cane predilige maggiormente ed è anche quello che può far stare più tranquilli voi. Sembra tutto troppo semplice, e in effetti lo è. Questa soluzione, infatti, è a norma di legge. Quindi niente multe in caso di fermo.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017