Excite

Il Nobel per la fisica va a Geim e Novoselov

Il Nobel per la Fisica 2010 è stato assegnato al tandem russo composto Andre Geim e Konstantin Novoselov, che sono stati onorati del prestigioso premio per i loro 'pioneristici esperimenti sul grafene', alias un materiale costituito da uno strato monoatomico di atomi di carbonio (avente cioè uno spessore equivalente alle dimensioni di un solo atomo).

Nello specifico, I due fisici - che di norma insegnano presso l'Università di Manchester - sono stati premiati per avere estratto il grafene a partire dalla comunissima grafite (di cui sono composte anche le matite). Il tutto con un procedimento davvero inusuale e particolare che gli ha permesso di ricavare uno strato sottile come un atomo caratterizzato da un'ottima stabilità.

Particolarmente rilevanti nel grafene sono le proprietà chimico-fisiche del suo elemento base: il carbonio, l’atomo più «versatile» fra tutti (non a caso, è anche alla base dei composti biologici). A sua volta la falda in questione si presenta come un «velo» spesso 0,35 nanometri, quindi decisamente più versatile.

Questo materiale inoltre vanta delle proprietà elettroniche davvero formidabili. In circuiti integrati di nuovo tipo, potrebbe dar vita 'chip' aventi velocità di computazione da cento a mille volte superiore a quella ordinaria.

(foto Physicsworld.com - Sciencewatch.com)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017