Excite

Il Papa sulle nozze gay: "Una ferita alla giustizia e alla pace". Proteste su Twitter

  • Getty Images

Il Papa è sbarcato da meno di una settimana su Twitter e ha già scatenato l'ira di molti followers. A far discutere in rete e non solo è il contenuto del messaggio del Ponefice destinato alla Giornata della Pace. Un intervento a tutto campo che ha toccato i temi della famiglia, dei diritti delle persone omosessuali, fino all'aborto e al fine vita.

Twitter contro il Papa per le parole sulle nozze gay: guarda le foto

Benedetto XVI ha bocciato duramente l'idea di legittimare di fronte alla legge alle unioni gay: "La struttura naturale del matrimonio va riconosciuta e promossa, quale unione fra un uomo e una donna, rispetto ai tentativi di renderla giuridicamente equivalente a forme radicalmente diverse di unione che, in realtà, la danneggiano e contribuiscono alla sua destabilizzazione, oscurando il suo carattere particolare e il suo insostituibile ruolo sociale".

Papa su Twitter, ecco il suo primo tweet: "Vi benedico tutti"

Secondo il Papa questi concetti appartengono al cosiddetto diritto naturale e la Chiesa deve difenderli e promuoverli a prescindere dal carattere confessionale della sua azione: "Questi principi non sono verità di fede, né sono solo una derivazione del diritto alla libertà religiosa. Essi sono inscritti nella natura umana stessa, riconoscibili con la ragione, e quindi sono comuni a tutta l’umanità".

Secondo il Papa i "tentativi" di equiparare il matrimonio tra uomo e donna a quello tra omosessuali rappresentano "un'offesa contro la verità della persona umana" e "una ferita grave inflitta alla giustizia e alla pace". Nello stesso messaggio Benedetto XVI ha ribadito la posizione di dura condanna alla "liberalizzazione dell’aborto" e alla volontà di "codificare arbitrii" diretti a stabilire "un preteso diritto all’aborto e all’eutanasia". Temi che che secondo il Papa sono strettamente connessi con la pace e la giustizia: "Chi vuole la pace non può tollerare attentati e delitti contro la vita".

Dal web non sono tardate ad arrivare accese proteste contro le parole del Papa, spesso anche nella forma dell'insulto personale, rinfacciando al Pontefice le posizioni ambigue della Chiesa su temi come gli scandali sui preti pedofili. Molti utenti hanno anche contestato la scelta del Papa di ricevere presso la Basilica di San Pietro e di concedere la benedizione a Rebecca Kadaga, promotrice dell'Anti-Homosexuality Bill detto anche Kill the Gays bill, che punta ad introdurre la pena di morte per comportamenti considerati "devianti" come l'omosessualità e la bisessualità.

Ecco alcuni dei tweet alle parole del Papa contro i matrimoni gay: "Lei sta incitando all'odio, si vergogni. San francesco baciò il lebbroso lei lo ucciderebbe. STIA ZITTO!!!" scrive @StefanoLuzi. Mentre @MaledettoSedici critica la benedizione della Kadaga: "Il Papa benedice la promotrice ugandese della pena di morte per gli omosessuali. @Pontifex, te le cerchi proprio le legnate nei denti, eh?". E ancora: "Solo un disonesto fino al midollo può parlare di pace e amore incitando all'odio e alla discriminazione. Schifo" (@ValePetirro); "@Pontifex_it Tesoro, se le Nozze Gay sono un'offesa alla pace, tu sei un'offesa alla povertà, alla carità, all'intelligenza, alla fede" (@Signora_Oleson); "Nozze gay, una ferita alla pace. Sarà anche su twitter, ma sempre nel Medioevo è rimasto #pontifex" (@aldorosati); "Caro @pontifex, l'intolleranza è una ferita alla pace. Non l'aborto, non le nozze gay, non l'eutanasia. L'intolleranza" (@Adelchi).

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017