Excite

Il Re dello Swaziland e la Repubblica

di Zoro

Anche quest'anno La Repubblica non ha saputo rinunciare alla storia del re dello Swaziland chiamato a scegliere moglie tra migliaia di vergini apparecchiate (ecco foto e video dal sito di Repubblica).
Per stimolare il click dell'utente, del resto, in questa storia c'è tutto: il "buon selvaggio", il re, le donne nude, addirittura le vergini da iniziare, la competizione tra le suddette, l'harem, la danza, il ritmo nel sangue.
La cosa non è passata inosservata a Daniele Mezzana, uno che di Africa parla sul suo blog con competenza, passione e costanza, smontando luoghi comuni e comode rappresentazioni:

"Non potevo cominciare l’anno lavorativo senza avere la possibilita’ di leggere l’unica, ciclica notizia dallo Swaziland che i nostri media giudicano sia degna di interesse per il pubblico: il re sceglie l’ennesima moglie, in occasione dell'annuale “danza del giunco”. Nel sito web di un importante quotidiano nazionale, ad esempio, a commento di una rassegna di foto della festa, si legge: “Cinquantamila donne per il re dello Swaziland. Come ogni anno, queste giovani donne africane, tra cui molte vergini, sono arrivate al palazzo reale per la tradizionale festa in cui il sovrano Mswati III sceglie una nuova moglie. Quest'anno potrebbe sposare la quindicesima consorte”. Nel settore notizie del sito che ci ospita (Tiscali), invece, si riporta, piu’ sobriamente: “Il re cerca moglie. Per lui 500 vergini”, senza pero’ soddisfare la giustificata curiosita’ del lettore su chi si sia preso l’incombenza di fare le preventive verifiche. A seconda della convenienza e della fantasia del titolista, poi, il re puo’ diventare principe, per consentire l’abusato accostamento al film con Eddy Murphy".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016