Excite

Telemarketing addio. Arriva il Registro pubblico delle opposizioni

Stop al telemarketing. Stop alle telefonate indesiderate nelle quali vengono offerti prodotti di ogni sorta. Come? Da domani primo febbraio entra in vigore la legge varata nel 2009 con la quale sarà operativo il Registro Pubblico delle Opposizioni, la cui disponibilità sancisce il passaggio dal regime di opt-in a quello di opt-out. Ossia il passaggio dall'attuale regime che prevede l'esplicito consenso del cliente per poter essere chiamato telefonicamente, a quello che stabilisce che gli abbonati sono tutti contattabili, salvo quelli che si iscrivono al Registro delle opposizioni, gestito dalla Fondazione Bordoni, ente di ricerca che fa capo al Ministero dello Sviluppo economico.

Ma come farsi cancellare dagli elenchi e non essere più contattati? Sarà sufficiente seguire le indicazioni contenute nel sito della Fondazione Bordoni, oppure chiamare il numero telefonico che sarà comunicato a tutte le famiglie attraverso una campagna televisiva a cui sta lavorando il Diparimento delle comunicazioni del ministero dello Sviluppo economico, che coinvolge anche il Dipartimento per l'editoria di Palazzo Chigi.

A quanto pare, però, le associazioni dei consumatori non sono contente. Adusbef e Federconsumatori lamentano, ad esempio, l'assenza di un adeguato periodo transitorio. Le due associazioni hanno sottolineato: 'Dal primo febbraio le famiglie italiane, senza che ne abbiamo minima conoscenza, potranno essere importunate e molestate telefonicamente per la commercializzazione e le più svariate vendite di prodotti e servizi'.

Nel dettaglio, si critica il fatto che in un sistema opt-out, che subordina l'utilizzazione dei dati degli utenti al 'mancato rifiuto' degli stessi, non sia agevole assicurare una protezione della riservatezza di pari efficacia. Nel sistema opt-out, infatti, è necessario: raccogliere di volta in volta l'eventuale rifiuto dell'utente; stabilire l'ambito di applicazione del rifiuto medesimo; stabilire l'efficacia temporale del rifiuto.

Con il sistema dell'opt-out, dunque, le telefonate possono arrivare sempre, a meno che il destinatario non risulti iscritto nel Registro pubblico delle opposizioni. Per iscriversi nel registro ci sono cinque modalità: utilizzare il modulo presente online, inviare una mail, telefonare, inviare un fax o una raccomandata postale. E' possibile iscriversi o cancellarsi dal registro ogni volta che lo si vuole. Una volta che si viene registrati l'operatore di direct marketing non può più utilizzare il numero per 'invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o – è scritto nel decreto 178/2010 che disciplina il registro – per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante l'impiego del telefono, senza distinzione di settore di attività o di categoria merceologica'.

Foto: registrodelleopposizioni.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017