Excite

Ilda Boccassini si è dimessa

Ilda Boccassini, sostituto procuratore di Milano, si è dimessa dall’Associazione nazionale magistrati. Lo ha comunicato con una lettera di poche righe che spiega i motivi "maturati nel tempo" del suo abbandono dalla magistratura: "tanto tempo è passato ma niente è cambiato, come fossimo nella Palermo del principe di Salina". Ma dietro c'è un preciso atto d'accusa contro la sua associazione che "non ha mai fatto autocritica", che "non ha il coraggio di guardare dentro se stessa, che non pretende da tutti professionalità, rigore, indipendenza, autonomia". Che fa, insomma, "come fanno i napoletani con la monnezza: la colpa è sempre degli altri, loro non c'entrano mai".

Sono in molti a pensare che le improvvise e drastiche dimmissioni della Boccassini siano in realtà dipese dalla mancata promozione a Procuratore aggiunto della Repubblica a Milano. A lei il Consiglio superiore della magistratura ha preferito un collega, Francesco Greco. Di certo, però, al prossimo turno sarebbe toccato a lei che continua a sostenere che "a me interessa solo il mio lavoro, la credibilità delle istituzioni e non la carriera".

E' il 20 dicembre quando le dimissioni della Boccassini arrivano sul tavolo del presidente della sede milanese Luca Poniz, che le gira subito agli uffici di Roma. Un addio che diventa operativo questa mattina. I commenti del presidente sono dispiaciuti: "E' una decisione che come collega prima di tutto, e come presidente della giunta di Milano in secondo luogo, vivo con rammarico e profondo dolore". E aggiunge: "Ilda Boccassini è un magistrato valoroso, di assoluto spessore professionale, come le è riconosciuto da tutti".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016