Excite

Imputato per autocalunnia il marito di Moana Pozzi

Dopo le dichiarazioni con cui ha affermato di aver aiutato la pornostar Moana Pozzi a morire, il marito della donna, Antonio Di Ciesco, rischia adesso di finire sotto processo per autocalunnia. Il pm Salvatore Vitello ha, infatti, notificato l'avviso di conclusione degli accertamenti.

A far partire la denuncia è stato il regista di film hard Riccardo Schicchi, in seguito alle affermazioni di Ciesco. Subito è stato aperto un fascicolo processuale per omicidio del consenziente. Ma secondo la procura gli accertamenti eseguiti non hanno fatto emergere elementi a sostegno delle dichiarazioni dell'uomo. Quindi l'imputazione è stata modificata in autocalunnia.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016