Excite

Esplosione alla fabbrica di fuochi d’artificio a Giugliano: 2 morti e 7 feriti, boato avvertito a 10 km

  • Il Mattino

Tragico incidente in una grande fabbrica di fuochi d’artificio a Giugliano, dove migliaia di abitanti hanno udito a metà mattinata il boato di un’esplosione potentissima, avvertita anche in altre frazioni vicine fino a un raggio di circa 10 km dal luogo dell’incendio.

Incendio alle ferrovie di Bologna, indaga la Procura: è allarme terrorismo

Pesante ma ancora parziale il bilancio delle vittime, con due morti uno dei quali (l’operaio napoletano Luigi Capasso) già identificato dalle autorità e sette feriti: almeno due di questi ultimi sono stati ricoverati in gravissime condizioni nel più vicino ospedale.

Lo stabilimento dove è avvenuta la deflagrazione forse dovuta a cause fortuite appartiene alla ditta Schiattarella, azienda del settore produzione di esplosivi rinomata non solo a livello nazionale e fortemente radicata nella provincia di Napoli, in particolare nell’area della zona industriale di Ponte Ricco a Giugliano teatro dell’incidente di oggi.

Unità operative dei vigili del fuoco e della polizia di Stato sono subito giunti sul posto per portare soccorso alle numerose persone ferite o sotto shock e mettere in sicurezza la zona interessata dall’esplosione, evitando l’avanzata del rogo provocato dallo scoppio di materiale infiammabile presente nella fabbrica del giuglianese.

(Fabbrica di esplosivi distrutta, artificieri e vigili del fuoco evitano il peggio: video)

Al lavoro anche gli artificieri prontamente inviati dalla Questura del capoluogo campano per disinnescare eventuali esplosivi pronti a prendere fuoco nell’area dello stabilimento dell’azienda Schiattarella in seguito al rapido diffondersi dell’incendio.

Parte dei locali adibiti alla lavorazione dei fuochi d’artificio è stata distrutta dalle fiamme nel giro di pochi minuti, ma saranno necessarie diverse ore se non giorni per procedere ad una prima stima dei danni causati dal rogo verificatosi in mattinata in località Ponte Ricco di Giugliano.

Dai primi controlli effettuati qualche ora dopo l’incidente, non sembrano esservi irregolarità nella situazione lavorativa degli operai della fabbrica, tutti in possesso dei necessari contratti di registrazione e altrettanto regolari risultano le autorizzazioni richieste alla ditta al fine della produzione e del commercio dei materiali esplosivi.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017