Excite

Incidente nave Genova, ultime notizie: si cercano i dispersi Francesco Cetrola e Giovanni Iacoviello

  • Getty Images

Proseguono senza sosta anche nella giornata di venerdì 10 maggio 2013 le ricerche dei due dispersi dopo il tragico incidente avvenuto martedì sera al molo Giano nel porto di Genova. Dopo l'impatto della Jolly Nero sulla torre di controllo, che ha provocato sette morti e quattro feriti, i sommozzatori sono al lavoro per cercare i due militari della Guardia costiera rimasti intrappolati sotto le macerie: si tratta di Francesco Cetrola, originario di Salerno, e Giovanni Iacoviello di Carrara, entrambi probabilmente rimasti bloccati nell'ascensore finito nelle acque del bacino.

Incidente di Genova: motore in avaria? Il pilota urlava: "Non ho la macchina". Tutti i dettagli sulla manovra

Dopo la giornata di lutto e di rabbia che ieri ha vissuto l'intera città di Genova, tra la commemorazione delle vittime e la manifestazione di protesta dei lavoratori portuali contro le morti sul lavoro, nel porto si continua a lavorare per rimuovere i resti della torre di controllo abbattuta dalla nave portacontainer. Intanto sul fronte giudiziario si indaga per ricostruire la dinamica dei fatti di quel tragico martedì 7 maggio 2013.

Incidente nave al porto di Genova, le foto dal molo Giano

L'unico dato certo è che la Jolly Nero, durante la manovra per uscire dal porto, ha iniziato a non rispondere ai comandi. La Procura di Genova ha disposto accertamenti tecnici sul funzionamento del motore e sulla strumentazione di bordo per capire se all'origine del guasto ci sia stato un problema di comunicazione della sala macchine con la plancia oppure, come emerso durante alcuni interrogatori dei membri dell'equipaggio, si sia verificato un blackout elettrico.

Jolly Nero: la scheda tecnica della nave dell'incidente a Genova

Molti dettagli utili potrebbero emergere dal contenuto della scatola nera del cargo, che è stata inviata alla polizia postale per la duplicazione. Gli inquirenti stanno valutando l'incidenza di tutti questi aspetti sull'epilogo dell'incidente, a partire dalle manovre della nave dell'armatore Messina e da quelle dei suoi rimorchiatori, lo Spagna e il Genoa.

Intanto si moltiplicano le testimonianze di chi ha assistito all'incidente. Fabio Casarini, comandante di una delle navi che accompagnava la portacontainer nella manovra al Molo Giano e che ha avvertito il pilota del pericolo, ha commentato così a TgCom24 la scena del crollo della torre: "Mi è sembrato di rivivere l'11 Settembre (...) Mi è caduta la Torre a 20 metri. Il rimorchiatore è stato avvolto dalla polvere. Ma non fatemi parlare, c'è un'inchiesta. La verità verrà fuori".

Nell'inchiesta della Procura di Genova al momento sono indagati il comandante della Jolly Nero Roberto Paoloni e il pilota esterno della Capitaneria di porto Antonio Anfossi: per entrambi il reato è di omicidio colposo plurimo, che potrebbe estendersi all'attentato alla sicurezza dei trasporti.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017