Excite

India, donna decapitata dal fratello: "L'ho fatto per salvare l'onore della famiglia"

  • Getty Images

Nilofer, una giovane donna indiana di 22 anni, è stata decapitata dal fratello per aver lasciato il marito che la picchiava. A riportare la notizia sono l'Hindustan Times e altri giornali e siti locali, specificando anche l'agghiacciante particolare secondo cui l'omicida, Mehtab Alam, avrebbe camminato per oltre 3 chilometri con in mano la testa della sorella e l'arma del delitto, prima di arrivare al commissariato dove si è costituto. Agli agenti il giovane avrebbe detto di essere stato costretto a compiere l'esecuzione "per salvare l'onore della famiglia".

A quanto pare, infatti, Nilofer, dopo 8 anni di matrimonio con un marito violento, da cui aveva avuto anche due bambini di 3 e 5 anni, aveva deciso di sottrarsi all'inumana condizione in cui era costretta a vivere riallacciando la relazione con il fidanzato che aveva prima di sposarsi, tal Feroz Hussain. I due, consapevoli che se fossero stati trovati sarebbero stati uccisi, si erano rifugiati a casa del fratello maggiore di lui, ma nonostante le precauzioni prese, Mehtab Alam è riuscito a trovarli e a portare a termine il suo sconsiderato proposito.

A quanto pare, dunque, una volta scoperto il rifugio degli innamorati fedifraghi, in un quartiere nei sobborghi di Calcutta, l'uomo si è presentato nell'abitazione con una grande spada e dopo avere afferrato la sorella per i capelli, l'ha trascinata fuori e l'ha decapitata sotto gli occhi di decine di persone. Perfettamente lucido, Mehtab Alam si è quindi incamminato verso il più vicino commissariato per costituirsi, tenendo in una mano la testa di Nilofer e nell'altro l'arma.

"Avrei ucciso anche l'amante se l'avessi trovato in casa", ha dichiarato ai poliziotti il giovane, 29 anni e di professione sarto, spiegando che il gesto della sorella aveva infangato il nome della famiglia e che la sua morte era necessaria per lavare l'onta patita. Nessuna delle persone che ha assistito all'esecuzione ha invece pensato di fermarlo perché pensava che si trattasse di un omicidio per 'motivi religiosi'.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017