Excite

Inferno di fuoco a Lampedusa

Il sindaco Bernardino De Rubeis aveva cercato in tutti i modi di limitare il caos che da giorni era stato minacciato nel centro di accoglienza di Lampedusa. Le sue parole non sono state ascoltate dal Governo e adesso il luogo che ospitava gli immigrati provenienti dal nordafrica è costretto a chiudere. I 1300 tunisini si sono ribellati alle condizioni in cui vivevano e non avevano alcuna intenzione di ritornare in patria, così hanno appiccato il fuoco alla struttura, creando danni e nuovi problemi all'isola siciliana.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017