Excite

Insonnia, ecco come curarla

  • Foto:
  • wikipedia.org

Solo in Italia un terzo della popolazione soffre di disturbi legati al sonno. Passare le notti insonni è un vero e proprio incubo. Adesso però un dispositivo messo a punto da un team di esperti italiani potrebbe risolvere questo problema.

A quanto pare l'insonnia è causata da un'alterazione delle onde cerebrali, così il gruppo di esperti ha pensato di inventare un dispositivo in grado di regolarizzarle. Gli scienziati, guidati dai dottori Luigi De Gennaro, titolare della cattedra di psicologia all'Università della Sapienza, e Paolo Maria Rossini, neurologo dell'Università la Cattolica, in collaborazione con l'Istituto di Neurologia del Policlinico dell'Università Gemelli di Roma e dell'Associazione Fatebenefratelli per la Ricerca all'Ospedale Fatebenefratelli Isola Tiberina, hanno realizzato una 'macchina del sonno portatile'.

Questa macchina del sonno portatile, emettendo delle onde elettriche leggere e impercettibili all'uomo, agisce sulle aree del cervello che causano l'insonnia. In poche parole, il dispositivo invia al cervello gli stimoli elettrici corretti, ossia quelli che inducono il paziente a dormire.

La macchina del sonno portatile verrà sperimentata su un campione di volontari, tra i 22 e i 28 anni, nei laboratori di Psicofisiologia del Sonno all'Università della Sapienza e verrà presentata in occasone del XIV Congresso della Società Europea di Neurofisiologia Clinica, al Centro Congressi Europa dell'Università Sacro Cuore di Roma.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017