Excite

Iran: "Se non ti sposi non puoi lavorare"

Una delle più importanti compagnie dell'Iran, la Pars Special Economic Energy Zone Company, ha chiesto a tutti i suoi dipendenti di "adempiere ai loro doveri morali e religiosi" e sposarsi entro il 21 settembre di quest'anno, pena la perdita del posto di lavoro. A divulgare la notizia i giornali iraniani. La singolare disposizione è stata motivata dicendo che l'intezione della compagnia è quella di ridurre il numero di prostitute presenti nella zona.

Sono migliaia i dipendenti della Pars Special Economic Energy Zone Company, compagnia che controlla le aziende produttrici di gas e petrolchimico situate ad Assalouyeh, sulla costa del Golfo. Ma nonostante la rigida disposizione sembra che i dipendenti della compagnia, per lo più giovani uomini, non abbiano intenzione di aderire alla direttiva e siano ancora tutti single. In Iran, infatti, sebbene la legge vieti le relazioni sessuali al di fuori del matrimonio, la data delle nozze viene spesso rimandata a causa delle grandi difficoltà economiche che piegano il Paese.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016