Excite

Keith Haring, l'Arte è per tutti

Il 16 Febbraio del 1990 moriva Keith Haring, l'artista statunitense i cui lavori rappresentano la cultura di strada della New York anni '80. Ecco cinque siti per conoscerlo meglio e una Fotogallery per rivedere alcuni dei suoi apprezzati disegni. Guarda la Fotogallery

"Mi è sempre più chiaro che l'arte non è un'attività elitaria riservata all'apprezzamento di pochi: l'arte è per tutti e questo è il fine a cui voglio lavorare"
Anche se la sua attività artistica si sviluppa solo nell'arco di una decade, dal 1980 al 1990, la sua frenetica attività lo porta a produrre una mole di opere molto ampia, che comprende graffiti metropolitani ("subway drawings"), disegni, tele, sculture e oggetti. Le sue opere sono ancora molti attuali, la sua arte mostra rapporti complessi sia con l'iconografia e le tematiche dell'arte occidentale, dal Medioevo agli anni Sessanta, che con le culture tribali africane, asiatiche e sudamericane.
L'anno scorso la Triennale di Milano gli ha dedicato la rassegna "The Keith Haring Show". Sul sito della mostra si può ancora scaricare gratuitamente la musica che Haring ascoltava mentre realizzava le sue opere.
Le opere di Haring si prestano per i loro colori e per la loro semplicità ed allegria anche ad essere "studiate" dai bambini. Ecco un sito dove i disegni di Haring possono essere stampati e ridipinti o essere utilizzati per classichi giochi online.
Dalle parole che lui stesso amava appuntare sui suoi diari possiamo comprendere la filosofia che animava la sua arte. "Se cerco di modellare la mia vita su quella di qualcun altro, finisco per sprecarla riproducendo le cose per puro e vacuo spirito di accettazione. Ma se vivo la vita a modo mio e faccio in modo che gli altri artisti mi influenzino solo come riferimenti esterni o come punti di partenza, posso costruire una consapevolezza ancora maggiore invece di restarmene qui inattivo."

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016