Excite

La Dolce Vita diventa un film porno

La “Dolce Vita” ritorna. Quasi 50 anni dopo.
Peccato però non si tratti del sequel del celebre film che ha per protagonisti Marcello Mastroianni ed Anita Ekberg, ma di due pellicole destinate al pubblico gay che sono in uscita negli Usa.

Gli ingredienti per far scoppiare la polemica ci sono tutti ed infatti l’apertura del “caso-Dolce Vita” puntualmente è arrivata. Non si è fatta attendere infatti la denuncia, presentata ieri a New York, da parte della International Media films Inc.
La I.M.F. ha accusato il produttore di Manhattan Andrei Treivas Bregman di violazione dei diritti di copyright e di marchio commerciale per i film porno realizzati sotto il nome commerciale di Michael Lucas.

Nella denuncia si chiede il blocco della vendita dei film porno dal titolo La Dolce Vita di Michael Lucas parte prima e parte seconda e il risarcimento del danno.
Bregman, pornodivo arrivato da Mosca negli Stati Uniti nel 1997, non si è scomposto più di tanto e pacatamente ha detto che "la denuncia presentata alla corte distrettuale statunitense di Manhattan è uno scherzo. La denuncia è completamente senza senso, non credo che Fellini sarebbe d'accordo".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016