Excite

La Finlandia cancella la scrittura dalle scuole? I bamini impareranno a scrivere col tablet.

  • Twitter

di Simone Rausi

Dal 2016, in Finlandia, i bambini non dovranno più imparare a scrivere in corsivo. Impugneranno penna e matita solo sporadicamente, il resto lo faranno su un tablet. Lo stato, quindi, spariglia completamente le carte in tavola e lancia quella che viene salutata come una vera e propria rivoluzione culturale. Lo riporta la BBC.

Cosa mettere il primo giorno di scuola?

In buona sostanza, quello su cui i bambini dovranno concentrarsi non sarà più la bella scrittura, ma il fluent typing. “Sappiamo che stiamo mettendo in atto una trasformazione profonda, ma crediamo che saper scrivere al computer sia in questo momento più rilevante, nello svolgimento della vita di tutti i giorni” ha dichiarato Minna Harmanen, membro del Consiglio Nazionale dell’educazione finlandese. I bambini non smetteranno di usare totalmente penna e matita ma ne faranno un uso estremamente marginale.

Secondo quanto si apprende al momento, quando la scrittura verrà quasi del tutto esclusa dai programmi scolastici, gli insegnanti finlandesi dovranno comunque rinforzare le abilità dei bambini attraverso attività come il disegno o la creatività manuale. La preoccupazione, infatti, è quella di non potenziare lo sviluppo cognitivo dei bambini ancora molto piccoli.

Se da una parte, infatti, si cercherà di formare degli individui meglio collocabili a livello lavorativo, dall’altro si teme quello che i primi studi hanno già paventato, ovvero una diminuzione della capacità di memoria, di concentrazione e di socializzazione dei minori sottoposti ad un uso eccessivo della tecnologia. Non mancano però gli entusiasti che non hanno dubbi a salutare l’iniziativa come “evolutiva”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017