Excite

La Fondazione Ebri della Montalcini rischia lo sfratto

Rischio sfratto per la Fondazione Ebri creata dal Premio Nobel per la Medicina Rita Levi Montalcini e Accademica dei Lincei. Entro il 30 settembre l'Istituto Europeo di Ricerca sul Cervello potrebbe chiudere e quindi interrompere tutte le attività di ricerca sul cervello in corso.

A tal proposito la Montalcini ha detto: "L'ingiunzione ricevuta rischia di portare alla distruzione di tutto ciò che ho fatto, dei risultati scientifici ottenuti e del capitale umano eccezionale che lavora all'Ebri". Come riporatato da una nota, l'ingiunzione di sfratto è stata comunicata il 22 luglio scorso dalla Fondazione Santa Lucia, proprietaria degli immobili, che chiede il rilascio dei locali entro il 30 settembre ed ha anche già proceduto a tagliare alcuni servizi ai laboratori.

"L'ultimo capitolo della mia vita si sta rivelando il più importante dal punto di vista scientifico - ha affermato la Montalcini - con i formidabili risultati che l'impiego del Nerve Growth Factor sta dando nelle applicazioni cliniche e anche nelle altre linee di ricerca condotte dall'Ebri, che sono rivolte a comprendere ed approfondire i meccanismi che sono alla base del funzionamento del nostro cervello ed affrontare la grande sfida per prevenire e curare le malattie che lo colpiscono".

Nel tentativo di impedire lo sfratto della Fondazione Ebri e di tutti i suoi ricercatori e nel tentativo di ripristinare i servizi essenziali già soppressi, la Montalcini ha presentato ricorso. La Fondazione opera nella ricerca di base ed applicata nel campo delle neuroscienze ed impiega oltre quaranta giovani ricercatori, alcuni dei quali richiamati dall'estero.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016