Excite

La Gioconda nuda di Leonardo da Vinci

-->

Già se ne era parlato in occasione della mostra a Vinci in provincia di Firenze, "Joconde. Da Monna Lisa Alla Gioconda Nuda", in cui sono state presentate "migliaia di immagini fra opere, reperti, documenti e multimedialità, compresi dipinti originali del XVI secolo esposti per la prima volta", tra cui anche una "Gioconda nuda" attribuita in antico a Leonardo da Vinci.

Le immagini della Gioconda nuda

Ora lo studioso fiorentino Renzo Manetti, esperto di iconologia e autore di studi controversi sull'opera di Leonardo, torna a parlare di una seconda Gioconda, oltre a quella esposta al museo de Louvre, per l'appunto nuda. Secondo la teoria di Manetti, presentata nel saggio "Il velo della Gioconda. Leonardo segreto" pubblicato da Polistampa, l'artista avrebbe dipinto una "Gioconda nuda" per rappresentare, secondo la tradizione dell'epoca, i due volti di una stessa divinità, ossia Venere. Ecco dunque da un lato la Venere "celeste" e dall'altro quella "volgare", simboli di due diversi aspetti dell'indole umana.

Secondo quanto riportato da una nota, il dipinto sarebbe una donna nuda, a seno scoperto, seduta su un balcone e nella stessa posa della Gioconda del Louvre. L'opera risalirebbe al periodo romano. Manetti ha spiegato: "Anche se il dipinto è andato perduto esistono almeno una decina tra riproduzioni e opere di analogo soggetto, eseguite da allievi e discepoli, che ci permettono di ricostruire l'originale".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016