Excite

La protesta: "Nuda per le donne musulmane"

Mettersi a nudo completamente. E' questa la singolare protesta di una giovane tunisina, Hanane Zemali, contro la visione maschilista della donna musulmana e contro le tradizioni della Tunisia.

"Mi spoglio per dare un segnale forte alle donne musulmane. Vorrei che avessero il coraggio di ribellarsi ai padri che le trattano come oggetti. La nostra femminilità non può essere repressa. Molte sognano di scappare. In poche hanno il coraggio di farlo", ha spiegato Hanane, che oggi vive in Italia, al Tgcom.

Le foto di Hanane nuda per protesta

"Sono cresciuta in un ambiente asfittico – continua la 26enne – mio padre e mio fratello, il maggiore di tutti i sei figli, non mi permettevano di uscire di casa. Potevo solo fermarmi a parlare con le mie cugine e quando uscivo lo facevo indossando il velo".

Al velo, alla ghettizzazione, all'islam femminile, Hanane Zemali, si è ribellata scappando dalla Tunisia e raggiungendo sei mesi fa l'Italia. Ma non è stata una fuga e basta quella della giovane tunisiana, che ha voluto accendere una luce sulla situazione della donna musulmana e dare un segnale forte alla sua nazione, proprio posando nuda per il fotografo Alberto Magliozzi.

"Conoscevo tramite mio marito le foto di Magliozzi, lo abbiamo cercato e gli ho spiegato i motivi della mia protesta. So che queste fotografie non saranno prese bene dai miei familiari, né dai miei connazionali. Ma per molte donne rappresenteranno uno squarcio in un mondo di omertà. - precisa Hanane - Sono religiosa, non rinnego la mia fede musulmana, prego ogni giorno. La sottomissione delle ragazze però non c’entra nulla con la dottrina di Maometto. Non faccio male a nessuno con i miei scatti, chiedo solo uguaglianza di diritti e possibilità di parola. Se ci fosse, tante cose anche nella mia terra andrebbero meglio".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016