Excite

La Sapienza, appello di solidarietà per chi si è opposto alla visita del Papa

"Anche noi 'cattivi maestri'. Appello di solidarietà con i colleghi (e gli studenti) della 'Sapienza' di Roma". Questo il titolo del documento che ha raccolto, fino a ieri, 1.479 nuove firme tra docenti, ricercatori e dottorandi. Nel testo si legge: "A proposito dei fatti relativi alla rinuncia di papa Benedetto XVI alla visita e al discorso all’Università Sapienza di Roma, in occasione della solenne inaugurazione dell’anno accademico, i sottoscritti, docenti, ricercatori e studiosi in formazione negli atenei italiani e nelle altre istituzioni scientifiche, esprimono la più ferma e convinta solidarietà ai colleghi sottoposti nelle ultime giornate a un linciaggio morale, intellettuale e persino politico, senza precedenti. Noi firmatari di questo Appello di solidarietà affermiamo che ci saremmo comportati come i 67 docenti della Sapienza, in nome della libertà della ricerca e della scienza. Se essi sono 'cattivi maestri', come più d’uno li ha bollati, ebbene, lo siamo anche noi".

Tra i firmatari di questo nuovo appello ci sono la grecista Eva Cantarella, il 'premio Strega', storico medievale e narratore, Alessandro Barbero, il filosofo Gianni Vattimo, il matematico autore di bestseller Pierluigi Odifreddi, Luigi Bobbio, lo storico Nicola Tranfaglia, il sociologo Luciano Gallino e il giurista Ugo Rescigno. I primi a mettere la loro firma sono stati i docenti dell'università di Torino, Angelo d'Orsi che insegna Storia del pensiero politico e Lucia Delogu docente di Diritto privato. Da Firenze, però, si alza una voce fuori dal coro. "Ancora firme dopo la pessima figura fatta? - dice Franco Cardini, professore di Storia medioevale - E' evidente che un personaggio come il Papa che visita l'Università non ha nulla a che vedere con la possibilità di inficiare la libertà scientifica".

Il rettore Renato Guarini, al momento, non si è espresso. Il suo ultimo intervento risale al primo febbraio quando in una lettera ha fatto sapere che "era legittimo il diritto di critica da parte dei docenti, così come di alcuni gruppi di studenti". Quest'ultima nota è arrivata insieme a un documento in cui 41 professori di Matematica gli hanno chiesto di dare solidarietà ai 67 docenti e dopo un'altra mozione, approvata con 233 voti dal consiglio di facoltà di Ingegneria, in cui gli è stato chiesto di "esprimere pubblicamente solidarietà ai docenti per le ignobili accuse di intolleranza ricevute per la semplice espressione delle loro opinioni".

Domani, intanto, nell'aula Calasso della facoltà di Giurisprudenza della 'Sapienza' d'Orsi interverrà a una tavola rotonda intitolata 'Diritto al dissenso', promossa da 'Sinistra critica'. Tra i partecipanti gli studenti dei collettivi e il fisico Carlo Cosmelli, uno dei 67 docenti firmatari della missiva inviata al rettore Guarini.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016