Excite

La storia di Lucia e Rebecca, le gemelline siamesi del Sant'Orsola

  • LaPresse

Un mese fa a Bologna sono venute alla luce due gemelline siamesi, Lucia e Rebecca. Le piccole, che oggi pesano tre chili e mezzo in due, lottano per vivere dentro un'incubatrice dell'ospedale bolognese Sant'Orsola. Le gemelline, in due, hanno un cuore solo. E, a quanto pare, al momento né i giudici né il comitato etico hanno potuto decidere la sopravvivenza dell'una o dell'altra. Dovrà essere la vita a decidere, ma ancora nessun segno.

I soli a mostrare forza e risolutezza sembrano essere i genitori. Da quando cinque mesi fa l'ecografia ha mostrato quei corpicini con in comune un solo cuore malformato, un fegato e un pezzo di intestino, il papà e la mamma di Lucia e Rebecca hanno mostrato grande tenacia. Sono bastati solo pochi giorni per decidere di andare avanti comunque.

Al momento della nascita sembrava che le piccole non ce la potessero fare, ma da un mese a questa parte Lucia e Rebecca si sono irrobustite. In questa situazione, però, non possono sopravvivere a lungo. E allora che fare? Cosa decidere? Un cuore malformato può bastare a malapena a una delle due. Ma a quale? A quanto pare una non è più debole dell'altra. Si attende quindi che sia la vita stessa a decidere per loro. Si attende almeno fino a quando l'evoluzione del quadro clinico non consentirà più di aspettare.

Il primo luglio i medici hanno chiesto un parere legale ai giudici i quali hanno però risposto dicendo che non c'è una regola, ma che ci vorrà il consenso dei genitori. E il Comitato etico dell'Università, dopo essersi dichiarato non competente sul caso, ha solamente sconsigliato l'intervento fino a quando non ci sia 'grave pericolo di vita'.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017