Excite

La verità sull'età dei cani e la "regola del 7"

Quanti anni può vivere un cane? E' una domanda che ricorre spesso, specie tra coloro che sono affezionatissimi ad uno degli esemplari dell'animale considerato il migliore amico dell'uomo. Il calcolo che equipara un anno di vita di un cane a sette di un uomo, la cosiddetta 'regola del 7' va sfatata. Sì, perché non si tratta di nient'altro che una semplificazione perché le variabili in gioco sono diverse.

    Getty Images

Le origini

La 'regola del 7', insomma, è un luogo comune. Ma come ha avuto origine? Si tratta di un mistero. William Fortney, veterinario, trattò l'argomento sul Wall Street Journal: "Probabilmente fu una abile tecnica di marketing, utile affinché i proprietari facessero visitare i loro animali domestici, almeno una volta l'anno". Con il passare degli anni, comunque, i colleghi dle buon Fortney hanno rimosso questa credenza per far posto a proporzioni più realistiche.

La proporzione decrescente

Diversi sono stati gli esperti che si sono opposti alla 'regola del7'. Tra questi, il ricercatore francese A. Lebeau. Secondo Lebeau, i cani si sviluppano tra 15 e 20 volte più velocemente degli esseri umani nei loro primi anni, ma da allora in poi, a poco a poco lo sviluppo cala fino ad un rapporto di 1 a 5. Attraverso questa teoria, è possibile dunque equiparare i primi due anni di vita di un cane a 24 di un essere umano (15 per il primo anno, più 9 per il secondo), Successivamente ogni anno equivale a quattro di un uomo. Seguendo questa ipotesi, altri hanno aggiunto che nell'era dei cani influenzano anche la corsa, il peso e le dimensioni dell'animale.

La taglia

Ad essere decisiva sull'aspettativa di vita di un cane è la taglia. La regola generale è che più un cane è piccolo e più sarà longevo. Se il nostro amico a quattro zampe ha una taglia grande, il suo anno di vita corrisponderà a più di 7 anni di esistenza umana: 8-10, che si riducono a 4-6 per un "peso piuma". Quanto vivono dunque i cani? In linea teorica si può fare il seguente calcolo:

Taglia piccola: 15-18 anni Taglia media: 13-14 anni Taglia grande: 10-11 anni

Il pelo

Come riconoscere l'invecchiamento del nostro cane? Tra i primi sintomi c'è l'invecchiamento del pelo, che comporta ruvidezza ed ingrigimento. Ovviamente, così come capita agli uominiper i capelli, sulla qualità del pelo possono incidere fattori come lo stress, che nulla c'entrano con l'età.

Semiperdo, il collare che fa ritrovare il cane smarrito

I denti

L'età di un cane può essere riconosciuta anche dai denti e dall'accumulo del tartaro. Se ha i denti puliti e bianchi avrà una età compresa fra uno ed i due anni. I primi segnali di tartaro possono comprire a partire dal terzo anno di età. Dal sesto anno in poi si noteranno degli accumuli di tartaro importanti. Dall'ottavo-nono anno, infine, i denti del nostro cane inizieranno a cadere

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017