Excite

Lamezia Terme, la difesa del fratello: 'Chafik Elketani non è un drogato'

Il fratello di Chafik Elketani, il marocchino di 21 anni che a Lamezia Terme ha travolto e ucciso con l'auto che guidava sette ciclisti ed è stato fermato con l'accusa di omicidio colposo plurimo aggravato dalla guida in stato di alterazione da sostanze stupefacenti, ha affermato: 'Ha la patente e non è un drogato, non fuma nemmeno'. La Mercedes che ha travolto i ciclisti era del fratello di Chafik.

Le immagini dopo l'incidente

Così il fratello dell'uomo che ha ucciso domenica mattina i sette uomini in sella alla loro bicicletta lungo la strada statale 18, nel quartiere di S. Eufemia, al chilometro 372, replica a quanto letto sui giornali e ascoltato nei tg.

L'uomo ha spiegato che la patente era stata sospesa a Elketani sette mesi fa per un sorpasso in curva, ma poi gli era stata restituita. Il giovane marocchino che ha travolto i sette ciclisti si trova ora nel reparto di detenzione dell'ospedale di Catanzaro con l'accusa di omicidio colposo plurimo. Il fratello ha raccontato: 'Ha paura, ma non mi ha raccontato niente di cosa è successo'. Nel frattempo la Procura ha inviato gli atti sulla vicenda al gip. Nei prossimi giorni dovrebbe essere fissata l'udienza di convalida dell'arresto.

Alle 11.30 di oggi si svolgeranno nello stadio di Lamezia i funerali collettivi. Il sindaco, Gianni Speranza, ha proclamato il lutto cittadino.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017