Excite

Lampedusa, al via lo sgombero del Cie: 200 migranti in partenza dall'isola

  • Getty Images

Resteranno soltanto 17 migranti, tutti reduci dal naufragio dello scorso 3 Ottobre, nel Cie di Lampedusa, che negli ultimi giorni era finito nell’occhio del ciclone dopo la video-inchiesta shock del Tg2.

Migranti, clamorosa protesta nel Cie di Ponte Galeria a Roma

A dare la notizia, dal suo profilo Facebook personale, è stato nelle prime ore di questa particolare giornata il deputato del Pd Khalid Chaouki, protagonista di una coraggiosa battaglia per la chiusura dei centri di identificazione ed espulsione e determinato a trascorrere un lungo periodo al fianco dei “reclusi” nell’isola siciliana, almeno finchè non verrà posto un rimedio all’emergenza umanitaria dei profughi in Italia.

Lampedusa, video shock del Tg2: immigrati denudati in strada per la disinfestazione contro la scabbia

Le sconvolgenti immagini diffuse pochi giorni fa dal telegiornale del servizio pubblico hanno innescato una spirale di polemiche, rimbalzate ben oltre i confini nazionali come dimostrano i duri interventi della Ue a riguardo, costringendo il governo e le forze politiche della maggioranza a dare una risposta dignitosa al dramma dei migranti in tempi brevi.

Khalid Chaouki, deputato Pd barricato nel Cie di Lampedusa: le foto

Lo stesso presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta si è impegnato in prima persona nel promettere il superamento del modello dei Cie già dai primissimi mesi del 2014, ma le robuste pressioni da parte di opinione pubblica, associazioni e partiti di centrosinistra sembrano aver prodotto già un risultato concreto: le porte del Cpa di Lampedusa, infatti, si stanno per aprire, secondo quanto ha confermato stamattina il viceministro dell’Interno Bubbico, sicuro del trasferimento entro le prossime ore di duecento ospiti su 217 del ricovero isolano, in attesa di una soluzione concordata con l’autorità giudiziaria per tutti i migranti”.

Un importante contributo all’accelerazione di un simile provvedimento, tuttora in fase di attuazione, è arrivato dall’azione eclatante promossa da alcuni ospiti del Centro di Ponte Galeria a Roma, con la straordinaria eco ottenuta dalla “protesta delle bocche cucite” che ha visto 9 immigrati di origine maghrebina in prima linea nella battaglia per i diritti umani in Italia.

L’obiettivo del Viminale, a detta del numero 2 del ministero, è la graduale chiusura dei Cie attraverso un percorso a tappe che dovrebbe partire da subito col prolungamento dei permessi di soggiorno e la contestuale riduzione a 60 giorni del limite di trattenimento nelle varie strutture ancora presenti sul territorio nazionale.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017