Excite

Lampedusa, nuovo naufragio di migranti: barcone affondato, 200 persone in mare

  • Getty Images

A poco più di una settimana dalla strage di migranti in cui sono morte almeno 339 persone, un nuovo naufragio è avvenuto al largo di Lampedusa, mentre i sommozzatori sono ancora impegnati a recuperare i cadaveri del barcone che è affondato lo scorso mercoledì. Un altro viaggio della speranza finito in tragedia, visto che tra i migranti finiti in mare ci sarebbero dei morti.

Lampedusa, strage di profughi: centinaia le vittime. Alfano e Boldrini sull'Isola. Le testimonianze

Il barcone con 250 persone a bordo si è rovesciato a circa 70 miglia a sud est dell'isola: 200 passeggeri sono finiti in mare e sono stati tratti in salvo su navi della marina maltese e italiana, mentre tra gli altri 50 ci sono attualmente morti e dispersi. I migranti salvati sono stati recuperati dall'elicottero e dalle unità navali con l'aiuto di zattere e salvagente: tra i corpi in mare sarebbero stati avvistati almeno 12 cadaveri. Il capitano di fregata Luca Pirozzi, comandante della nave Espero della Marina Mlitare, ha parlato di "una decina" di morti, "fra cui donne e bambini".

In zona sono accorse tre navi della Marina militare, il Libra e l’Espero: da ciascun elicottero sono state lanciate in mare scialuppe autogonfiabili. Sul posto sono operativi anche un velivolo della Capitaneria di porto e una motovedetta maltese. Il primo allarme è stato lanciato da un velivolo maltese, che ha avvistato il barcone mentre affondava a largo di Lampedusa: la ressa a bordo tra i migranti per farsi notare e chiedere aiuto sarebbe la causa del capovolgimento dell'imbarcazione. Secondo la nota ufficiale diffusa dalla marina maltese, il naufragio sarebbe avvenuto alle 17.15, a circa 70 miglia di Malta e 60 miglia da Lampedusa, in acque di competenza maltese.

Fonti della Marina Militare hanno riferito che l'imbarcazione è stata individuata in mare dall'elicottero della nave Libra, della Marina Militare Italiana, che si trovava in servizio di perlustrazione nel canale di Sicilia. I soccorsi sono coordinati dalle autorità maltesi con l'aiuto del comando generale delle Capitanerie di porto italiana. Dei migranti salvati dal mare, 150 sono a bordo della unità navale maltese, altri 50 a bordo della Libra.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017