Excite

L'Aquila, 20enne stuprata: fermato un militare

  • adnkronos.com

Picchiata e stuprata fuori dalla discoteca. E' successo sabato notte nel retro de "Il Guernica" a Pizzoli, in provincia de L'Aquila: vittima una studentessa universitaria di 20 anni. Forse si è trattato di uno stupro di gruppo.

La giovane, ritrovata alle 3.30 del mattino dal proprietario del locale, era priva di conoscenza, nuda in mezzo alle neve con una temperatura sotto lo zero e aveva perso parecchio sangue. "Avevamo appena chiuso, sono uscito e ho visto la ragazza svenuta, seminuda, così ho chiamato il 118 ed è stata portata in ospedale, poi sono arrivati i carabinieri per i rilievi", racconta Luigi Marronaro, titolare del locale. "Sembrava morta. Mi sono preso un grande spavento - prosegue -.Con un ragazzo che lavora come buttafuori abbiamo cercato di rianimarla senza riuscirci e poi di beccare il responsabile subito".

Dalle prime informazioni, la violenza subita dalla giovane sarebbe stata particolarmente selvaggia: prima di abusare di lei l'aggressore l'ha picchiata con una spranga. I responsabile dello stupro potrebbe essere più di uno. Un giovane militare è stato bloccato con i jeans sporchi di sangue, è bloccato dagli uomini della sicurezza insieme a due amici mentre si stava allontanando dalla ragazza. Il giovane, affidato alle forze dell'ordine, avrebbe negato lo stupro, parlando ai Carabinieri di un rapporto sessuale consenziente.

La studentessa, originaria di Tivoli, è stata operata ed ora è ricoverata in stato confusionale nel reparto di Ginecologia del "San Salvatore" dell'Aquila, è in condizioni gravi ma non è in pericolo di vita.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017