Excite

Lavorare a Disney? Gli americani preferiscono il fronte afghano

Un tempo lavorare alla Disney era considerato un vero privilegio per gli statunitensi. Il parco divertimenti offriva infatti ottime retribuzioni per gli impiegati, a fronte di esigue responsabilità.

Oggi però l'andazzo sembra essere diametralmente opposto. Si dice che i dipendenti della Disney siano soliti chiamare 'Mousewitz' il proprio posto di lavoro. Le condizioni lavorative di Disneyland sarebbero diventate insostenibili alla stregua di un campo di concentramento.

Il parco di Orlando, ad esempio, è stato accusato di aver tagliato considerevolmente gli stipendi e di aver licenziato diversi lavoratori per alcune infrazioni al regolamento. Drammatiche anche le condizioni degli impiegati parigini. A seguito dei suicidi di ben tre lavoratori all'inizio di quest'anno, il parco giochi situato nella periferia della Ville Lumière è stato ribattezzato dai transalpini 'il luogo più infelice del mondo'.

Non c'è dunque da stupirsi se gli americani hanno apertamente dichiarato, tramite un sondaggio realizzato da Careerbliss.com, di preferire un'occupazione tra i marines di stanza a Kaboul anzichè adire le vie di Disneyland.

A parità di 'condizioni brutali' pare che i cittadini statunitensi abbiano una propensione per la carriera militare, che secondo molti offrirebbe molte più prospettive e vantaggi.

(foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017