Excite

Marina federale tedesca, mobbing e molestie sessuali sulla Gorch Fock

Lo scorso novembre a bordo del veliero Gorch Fock, la nave scuola della marina federale tedesca, c'è stato un caso di ammutinamento. Il fatto era stato insabbiato dai comandi militari, ma ora la Commissione parlamentare d'inchiesta lo ha portato alla luce.

Ma cosa è accaduto esattamente? Lo scorso novembre, mentre la Gorch Fock era in crociera di corso per cadetti verso l'America Latina, una giovane allievo ufficiale è caduta mentre scendeva da un albero dopo aver lavorato alle vele. Subito si è parlato di incidente e, come si legge sul quotidiano La Repubblica, non appena il veliero militare ha raggiunto il porto brasiliano di San Salvador de Bahia il corso è stato sciolto, tutti i cadetti sono stati rimpatriati in aereo e la nave è stata destinata al lento rientro con il solo equipaggio d'ordinanza. La ragazza caduta dall'albero del veliero aveva 25 anni e si chiamava Sarah S..

Non era la prima volta che durante una crociera sulla Gorch Fock accadeva un incidente mortale, ma mai ne era seguita l'interruzione di un viaggio. Come mai, invece, questa volta il corso è stato sciolto e i cadetti rimpatriati in aereo? A quanto pare dopo la morte della giovane Sarah a bordo del veliero Gorch Fock è esplosa la ribellione.

Secondo le testimonianze rese dai cadetti alla commissione d'inchiesta la morte di Sarah ha scatenato la rivolta. Invano i tentativi di riportare tutto alla normalità da parte del capitano Norbert Schatz, comandante di quella crociera. Alla commissione d'inchiesta i cadetti hanno parlato di mobbing da parte degli istruttori e di molestie sessuali: 'Sali sugli alberi senza agganciare la protezione o ti rispedisco a casa e addio carriera'. E ancora: 'Sulla nave è come in prigione, i nuovi arrivati si proteggano il c...'.

Foto: soldatenglueck.de

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017