Excite

Libertà di stampa nel mondo, sale l'Italia

Nuovo rapporto stilato dall'associazione Reporters sans frontières sulla libertà di stampa nel mondo. La classifica del 2005 sollevò non poche perplessità in Italia a causa della posizione piuttosto arretrata, specialmente rispetto ad alcuni Paesi del sud del mondo.

Quest'anno la situazione è appena migliorata per il Belpaese che ha guadagnato due posizioni (da 42esimo a 40esimo), ma in genere è peggiorata moltissimo sia in nazioni tra le più sviluppate, sia tra quelle attualmente coinvolte in guerra.

La Danimarca ad esempio ha perso il suo primato a causa dell'aspra questione delle vignette su Maometto. Per la prima volta nella storia, alcuni giornalisti danesi sono stati messi sotto protezione.
Fa pensare anche la tendenza negativa nel corso degli anni, di Paesi come il Giappone, che ha perso quattordici posizioni slittando al 51esimo posto, la Francia che si piazza 35esima perdendo cinque posizioni, e gli Stati Uniti, dalla 44esima alla 53esima posizione.

Bene per l'Italia quindi, anche se rimane ancora indietro rispetto a nazioni come il Ghana e la Bolivia.
Si contendono il primo posto i Paesi del nord Europa: Finlandia, Norvegia, Olanda, Irlanda, Islanda e Svizzera.
La classifica completa

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016