Excite

Libia, nave turca bombardata per violazione dell’embargo: morto un ufficiale, diversi feriti

  • Twitter @HDNER

Alta tensione tra Ankara e Tobruk dopo il bombardamento di una nave cargo diretta a Derna ad opera della marina libica, davanti alle coste nordafricane: un ufficiale del cargo battente bandiera turca è morto in seguito all’operazione militare, giustificata dal generale Khalifa Haftar con motivazioni legate al rispetto di un ordine da parte del comandante.

Peschereccio italiano dirottato dai militari libici, marinai liberati dopo ore di tensione

Immediato lo scambio di accuse tra le diplomazie interessate al caso, con le autorità della Turchia intenzionate a chiedere un’immediata indagine sull’accaduto con relativa di richiesta di risarcimento allo Stato responsabile della morte del membro dell’equipaggio della Tuna-1.

Secondo fonti vicine all'esecutivo di Ankara, sembra che il bombardamento sia avvenuto ad una distanza di circa 10 miglia dallo scalo portuale di Derna, mentre al termine dell’attacco l’imbarcazione in fiamme sarebbe stata rimorchiata fino al porto di Tobruk.

Serie ma non gravissime le condizioni di altre persone colpite dal fuoco dell’esercito libico, stando ai bollettini ufficiali circolati nelle ultime ore, anche se bisognerà forse attendere la fine della giornata per avere un quadro completo della situazione.

(Ankara protesta con la Libia per l’uccisione di un ufficiale a bordo della nave Tuna-1)

Con l’uccisione del graduato della Tuna-1 nelle acque della Libia, si ripropone la polemica che già nei mesi scorsi era stata lanciata da Khalifa Haftar nei confronti dei sostenitori dell’Isis nel mondo, tra i quali spesso e volentieri viene annoverata (anche dal governo di Tobruk) la Turchia.

Il sospetto che il cargo in viaggio verso Derna potesse portare rifornimenti di armi ai fondamentalisti islamici radicati in diverse province del territorio libico è stato bollato come “insensato” dal ministero degli Esteri di Ankara, sicuri della natura commerciale della missione della nave decisi a far valere le proprie ragioni di fronte alla comunità internazionale.

“La Tuna-1 trasportava cartongesso dalla Spagna” è la tesi ribadita con forza dalla Turchia insieme al “j’accuse” nei confronti dell’esercito libico responsabile della morte di un ufficiale e del ferimento di un numero imprecisato di persone in acque internazionali.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017