Excite

Lodi, carabiniere ucciso: forse un agguato

Ucciso con due colpi di pistola mentre era in servizio. E' finita così, a Lodi, la vita di Giovanni Sali, carabiniere di 48 anni. Erano le 17.45 quando i fedeli che partecipavano alla S. Messa nella chiesa della Maddalena hanno sentito diversi colpi provenire dalla vicina via dell'Indipendenza: i presenti hanno pensato che si trattasse di petardi e invece, com'è poi stato appurato in seguito, erano spari. Sali, carabiniere di quartiere, stava effettuando il consueto giro di ispezione e indossava la divisa di ordinanza quando è stato raggiunto da almeno due colpi al torace, che ne hanno provocato la morte istantanea. L'uomo - che nel 2008 aveva ricevuto un importante riconoscimento per avere sgominato una banda di clonatori di Bancomat - lascia due figlie di 15 e 21 anni. Attualmente l'intera zona è stata chiusa dai colleghi dell'Arma, che hanno anche istituito posti di blocco lungo le principali vie di comunicazione da e per Lodi. Incerta la dinamica, non si esclude nessuna ipotesi, neppure che gli spari siano partiti dalla pistola del carabiniere. In base alle prime ricostruzioni, tuttavia, a fare fuoco sarebbe stato un uomo solo, che avrebbe colpito il carabiniere a freddo (gli aggiornamenti).

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017