Excite

Londra e i segreti sugli Ufo

Gli Archivi Nazionali britannici hanno diffuso ieri parte della documentazione, contenente denunce, rapporti, indagini e testimonianze riguardanti gli Ufo, ricevuta dal ministero della Difesa. Il materiale riguarda i presunti avvistamenti avvenuti in diversi punti del Regno Unito tra il 1980 e il 1996, periodo durante il quale l'attività nei cieli sembra essere stata piuttosto intensa.

Le autorità britanniche hanno sempre trattato le questioni inerenti gli "incontri ravvicinati del terzo tipo" con molta serietà. A tal proposito il quotidiano Il Corriere della Sera ricorda quanto accaduto nella foresta di Rendlesham la mattina del 27 dicembre 1980. Quel giorno due guardie della base aerea di Woodbridge, nel Suffolk, videro "bagliori inusuali" dietro la recinzione posteriore e chiesero l'autorizzazione per compiere una perlustrazione. Le due guardie scoprirono un "oggetto incandescente, approssimativamente di due metri per tre" che "illuminava la foresta". Quando provarono ad avvicinarsi il misterioso oggetto "manovrò tra gli alberi e scomparve".

All'avvistamento seguì un rapporto spedito anche al governo britannico, datato 13 gennaio 1981, nel quale il colonnello statunitense Charles Halt menzionò altri particolari. Si scoprì quindi che l'area era stata contaminata da raggi beta-gamma; che la notte successiva era ricomparsa una "luce rossa pulsante" allontanatasi poi nel cielo.

Del fatto cominciò subito ad occuparsi il ministero della Difesa. Secondo il segretario della Difesa, il ministro Michael Heseltine, si trattò di fantasie, ma il capo delle forze armate, Lord Hill-Norton, disse che ignorare gli avvistamenti poteva essere un un passo falso.

Che si tratti di suggestioni o meno, negli Archivi Nazionali britannici si trovano ora oltre quindici anni di indagini portate avanti dal ministero della Difesa.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016