Excite

Louisiana, esplode un'altra piattaforma petrolifera: nessun allarme

Dopo l'esplosione della petroliera Deepwater Horizon in Messico, ieri si è sfiorata una seconda strage sempre in Louisiana, stavolta di fronte a Vermilion Bay, circa 130 km a sud di Grand Isle.

Come già accaduto la volta precedente, la compagnia petrolifera responsabile dell'impianto, la Mariner Energy, ha subito dichiarato che 'non c'è alcuna fuga di greggio dall'impianto' e che 'la struttura è in manutenzione e non è operativa'.

Guarda le immagini

In realtà la Guardia costiera ha subito fatto sapere che era presente una macchia di petrolio pur non dando direttamente la colpa alla Mariner Energy.

'Stiamo raccogliendo tutte le informazioni circa eventuale pericolo per l'ambiente. A ogni modo stiamo portando in zona tutte le attrezzature di primo intervento in caso dovessero servire', aveva dichiarato ieri la Guardia Costiera ma l'allarme è già rientrato.

Infatti i pozzi sono stati chiusi prima dell'evacuazione della piattaforma e gli equipaggi di tre pescherecci antincendio sono riusciti a spegnere le fiamme dopo circa cinque ore.

Questo perchè la piattaforma Vermilion Bay estrae acqua a circa 105 metri di profondità e dunque le operazioni di ripristino e assistenza in caso di problemi sono più semplici che non nel caso della Deepwater Horizon che invece si trova a circa 320 metri di profondità.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017