Excite

Luca Abbà grave ma stabile, scarica da 50 mila volt

  • Infophoto

Luca Abbà è ancora grave ma le sue condizioni per il momento sono stabili. Il leader del movimento No Tav, vittima ieri di un incidente, è stato sottoposto dai medici al coma farmacologico. Il ragazzo, conosciuto da tutti come Luca di Cels, dal nome della frazione di Chiomonte dove abita, è stato attraversato da una scarica elettrica di 50mila volt, che per miracolo ha solo sfiorato il cuore.

salito ieri a Chiomonte su un traliccio per manifestare contro l'ampliamento del cantiere, Abbà è precipitato dopo essere rimasto folgorato. Ricoverato al Cto di Torino Luca Abbà è in prognosi riservata in rianimazione: la caduta ha provocato, oltre a fratture multiple costali, una contusione renale che sembra preoccupare i medici più delle ustioni di secondo grado su torace e braccia e una frattura della decima vertebra.

Secondo lo staff medico che si occupa del 37enne attivista ci vorranno ancora 24 ore prima di poter valutare le conseguenze della scarica elettrica, anche a livello cerebrale.

Intanto continuano le proteste del movimento con blocchi stradali e manifestazioni in diverse città italiane. E la polemica scoppia in seguito ad un video (guarda sotto) di "Servizio Pubblico" che ha ripreso i momenti successivi alla caduta di Abbà. Per i No tav presenti all'incidente i soccorsi sarebbero stati chiamati con molto ritardo.

Il video di Servizio Pubblico

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017