Excite

Luca Seidita, l'ordinazione è sospesa e lui si uccide

Luca Seidita aveva 29 anni ed era diacono addetto alla segreteria vescovile della diocesi di Orvieto-Todi. Seidata ha deciso di porre fine alla sua vita lanciandosi, martedì sera, dalle mura medioevali di Orvieto. Il salto nel vuoto da 30 metri di altezza non gli ha lasciato via di scampo.

Il diacono, originario di Casarano, nel Leccese, ha compiuto il gesto estremo perché la diocesi ha deciso di sospendere la sua ordinazione sacerdotale che sarebbe dovuta avvenire il prossimo 7 dicembre. Poche ore prima del tragico gesto, il vescovo di Orvieto-Todi Giovanni Scanavino aveva comunicato alla stampa che l'ordinazione di Seidita era 'stata sospesa e rimandata per diretto intervento della Santa Sede. Le ragioni saranno presto oggetto di chiarificazione e di discernimento ecclesiale. Preghiamo perché Don Luca si possa presto riprendere da questa nuova grande prova'.

Sembra essere proprio questa la ragione del suicidio. I carabinieri di Terni non hanno trovato segni di violenza sul corpo del diacono e in una lettera trovata nel suo computer il giovane aveva annunciato esplicitamente di volersi togliere la vita. Seidata viveva un momento difficile, la morte del padre avvenuta poco tempo fa e ora la decisione della diocesi di sospendere la sua ordinazione sacerdotale. Nella lettera il diacono ha scritto: 'Volevo diventare sacerdote. Tutta la mia vita è stata dedicata a questo. Mi è stato negato'. Seidata ha poi chiesto alle persone 'sulla terra di pregare per lui' e al Signore di perdonarlo.

La Sala Stampa vaticana ieri non ha rilasciato ulteriori commenti e ha spiegato che i motivi per cui non viene impartito un sacramento non possono essere resi pubblici. Monsignor Scanavino, 71 anni, ha invece parlato di 'divergenze di valutazione'. Secondo monsignor Scanavino, di cui Seidita era assistente, il giovane 'era pronto'. Nonostante il 'poco amore per lo studio' era tale la voglia di 'diventare prete' che il diacono aveva completato gli studi all'Università Lateranense.

Il vescovo ha affermato: 'Per me era pronto a diventare prete'. E ha raccontato la disperazione di Seidata alla notizia della sospensione della sua ordinazione sacerdotale.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017