Excite

Luca Telese lascia "Il Fatto", lite con Travaglio e fonda "Pubblico"

  • Infophoto

Luca Telese lascia "Il Fatto quotidiano" e fonda un nuovo giornale, in edicola dal 18 settembre, che si chiamerà "Pubblico". A capo della scelta di abbandonare la testata giornalistica i continui dissapori con il vicedirettore Marco Travaglio definito come "un giovane vecchio che vive nei miti della sua infanzia".

Telese è categorico nell'intervista rilasciata dal Corriere della Sera nei confronti di Travaglio: "Con Marco non si parla. In una discussione ha due reazioni: se è arrabbiato gira il collo a 37 gradi da un lato, tace e gli si gonfia una vena. Se non è d’accordo sorride. Non è interessato al dibattito democratico".

Colpito e affondato. Secondo il giornalista e conduttore di "In onda" il pupillo di Montanelli è un bisbetico e dittatore. E non ci va per niente leggere quando definisce la linea editoriale condotta da "Marco, il croato", "nichilista-gesuitica" che ha fatto diventare "Beppe Grillo come Gesù, Casaleggio un guru. Ma il povero Tavolazzi non lo si poteva intervistare... Troppo per me".

Nell'intervista Luca Telese parla anche del futuro giornale che sarà "costruito sul modello di un garage della Silicon Valley. Voce ai giovani contro la casta dei 60enni. Cambiare l'agenda di sinistra. E finalmente non sarò più vittima dell’ossessione di Travaglio, e di tutti i mafiologi, del "papello" di Spatuzza. D'altronde Marco ammetteva: il 75% di quello che scrivete non mi interessa".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017