Excite

Lucia Annibali, intervista e foto dopo l'aggressione con l'acido: "Ricomincio da capo con la mia nuova faccia"

  • Blogo-YouTube

Dopo cinque mesi in ospedale e sette interventi, Lucia Annibali - l'avvocatessa sfregiata con l'acido dall'ex fidanzato, Luca Varani - ha deciso che era arrivato il momento di fare quello che si era ripromessa la prima volta che si è specchiata dopo l'agguato: "Prima o poi esco allo scoperto e mi mostro al mondo". Così oggi, in un'intervista a Il Corriere della Sera, ha raccontato di quel momento e della sua vita 'dopo' e ha mostrato il suo nuovo viso: "Che vedano pure come mi hanno ridotta, non sono certo io che devo vergognarmi...".

Lucia Annibali, avvocatessa sfigurata con l'acido: ex fidanzato il mandante

Ha una forza, Lucia Annibali, che lascia senza parole. "Sono pronta. Del resto sarò un'altra Lucia per tutta la vita, non posso continuare a nascondermi", ha detto alla giornalista Giusi Fasano, spiegando: "Il 18 settembre compio 36 anni e per me questo sarà anche l'anno zero. Rinasco". Un nuovo capitolo da vivere "con la mia nuova faccia, con il naso un po' così, con gli occhi fra l'orientale e la riempita di botte, con le sopracciglia da tatuare e la bocca buona per sorridere, finalmente, dopo l'ultima operazione" e con una determinazione incrollabile, che è soprattutto una promessa a se stessa: "Posso fare di meglio e di più. Sono sicura che so fare di meglio e di più".

Di colui che una volta ha amato e che l'ha ridotta così, mandando due uomini ad aggredirla con un barattolo di acido, ha scelto di non parlare, per focalizzarsi invece sul futuro e su quello che vorra e potrà fare per chi si ritrova nelle sue stesse condizioni. "Quello che so di lui è nelle carte, fuori dall'inchiesta non voglio più nemmeno nominarlo. La sua sorte non mi interessa minimamente", ha detto dell'ex fidanzato Luca, mentre ha rivolto un appello appassionato alle donne: "Voletevi bene, tanto, tantissimo. Credete in voi stesse e sappiate che ogni atto di violenza subita non dipende mai da voi che amate l'uomo sbagliato, ma da lui che lo commette". Parole piene di forza, anche queste, accompagnate da un pensiero altrettanto toccante per "gli ustionati come me", ai quali "invece dico di tenere duro e avere pazienza, tanta pazienza".

Lucia Annibali ha avuto la meglio su un destino che poteva annichilirla. Non si è arresa e non ha intenzione di farlo e con la sua forza incredibile ha cambiato anche una prognosi che sembrava certa. "Resterà quasi sicuramente cieca", avevano detto i medici subito dopo l'aggressione, e invece no. Lucia ci vede e continuerà a guardare in faccia la sua vita e a "fare di meglio e di più" e magari, come ha raccontato ancora a Il Corriere, "aiutare in qualche modo gli ustionati, occuparmi delle donne schiacciate da uomini inetti e incapaci di convivere con le loro fragilità".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017