Excite

Luna blu, 31 Luglio 2015: come vederla e di che si tratta?

  • Twitter

di Simone Rausi

La notte della luna blu è arrivata. Oggi, 31 Luglio, a tre anni di distanza dall’ultima volta in cui è stato possibile osservare questo fenomeno, si ripeterà la strana “anomalia” del nostro satellite. Tutti allora coi nasi all’insù ma, attenzione, se vi aspettate di trovare una bella luna piena di color blu cobalto ad illuminarvi le teste resterete parecchio delusi…

Kepler 452b, scoperto il pianeta gemello della Terra

La luna blu, infatti, non ha alcuna relazione con il colore reale che assumerà il satellite del nostro pianeta. Questa definizione si utilizza quando, nell’arco di un anno, invece di esserci 12 lune piene (una al mese, come nella norma) ce ne sono 13. In questo Luglio 2015, infatti avremmo ben due lune piene: la prima lo scorso 2 Luglio e la seconda stasera, venerdì 31.

La luna assumerà un colorito grigiastro e nero ma, nonostante l’assenza dei tanto desiderati “effetti speciali”, c’è da dire che si tratterà comunque di un gran bello spettacolo, romantico e suggestivo. Chiunque volesse goderselo non dovrà fare quindi altro che alzare gli occhi in cielo e guardare verso est a partire dalle 20.20. L’esperienza vale la pena di essere vissuta anche solo per la possibilità di dire “io c’ero”. La prossima Luna Blu, infatti, si ripeterà solo nel Gennaio 2018.

In ogni caso, la luna si è colorata di blu per ben tre volte nel corso della storia. Per due volte fu a causa di eruzioni vulcaniche (le polveri eruttive dell’indonesiano Krakatoa nel 1883 e del messicano El Chicon nel 1980, filtrarono alcune lunghezze d’onda della luce regalando questo effetto). Nel 1953 la luna si colorò di blu a causa di un incendio di dimensioni epiche in Alberta, USA.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017