Excite

Mafia: 90 arresti tra Palermo e New York

Un'operazione che durava ormai da due anni, ascoltando i maggiori esponenti mafiosi, con le microspie, filmando i loro spostamenti. La notte scorsa sono stati arrestati, tutti eredi degli storici "padrini" siculo-americani: 90 persone.

Ecco le immagini della cattura dei boss

Trenta li hanno catturati nelle borgate palermitane di Passo di Rigano, di Cruillas, di Boccadifalco, nei paesi di Torretta e di Carini. Gli altri li hanno presi a Brooklyn e Cherry Hill. L'inchiesta con il nome, "Old bridge", mette in luce gli affari fra clan americani e siciliani, imperniati soprattutto sul traffico internazionale di stupefacenti, tornano alla ribalta anche alcuni imputati già condannati al primo maxi processo a Cosa nostra.

Dall'inchiesta emerge che alcuni di loro hanno riallacciato relazioni sul territorio americano, e in particolare con personaggi inseriti nella famiglia mafiosa degli Inzerillo-Gambino. L'operazione ha portato all'arresto di uno dei nuovi volti della mafia italo-americana: Francesco Paolo Augusto Calì detto, Frank Boy. Guarda le foto del boss a spasso per New York

Nato nel 1965 da genitori siciliani, ricopre il ruolo di capo della decina della 18esima Strada di Brooklyn, a New York, essendo subentrato al boss Jackie D'Amico, che a sua volta, a seguito dell'arresto dei fratelli John e Joe Gambino, sarebbe stato inserito nel 'quadro di comando' della citata cosca mafiosa. Ufficialmente ricopriva il ruolo di amministratore di alcune societa' di import ed export a Brooklyn, come la Circuit Fruits Wholesale.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016