Excite

Malaysia Airlines, aereo scomparso: a Reunion ritrovati frammenti del volo MH370

  • Twitter @reuters

Frammenti dell'aereo della Malaysia Airlines scomparso letteralmente nel nulla nel 2014 sarebbero stati trovati su una spiaggia dell'isola Reunion, appartenente alla Francia.

Il flaperon, un frammento delle ali, ritrovato sulla sabbia apparterrebbe proprio al Boeing 777 che l'8 marzo 2014, con il codice di volo MH370, decollò da Kuala Lumpur alla volta di Pechino. A bordo c'erano 239 persone.

Malaysia Airlines scomparso, la storia di Luigi Maraldi

I frammenti ritrovati sono stati trasferiti ad un laboratorio di Balta, nel sud della Francia, dove sono giunte le prime conferme. Il flaperon appartiene proprio al Boeing 777 della Malaysia Airlines scomparso quasi un anno e mezzo fa.

Malaysia Airlines, le foto dei rottami

Conferme sono giunte anche dal primo ministro malese, Najib Razak: "Oggi, a 515 giorni dalla scomparsa del Boeing 777 della Malaysia Airlines, devo darvi una brutta notizia. Un team di esperti ha confermato che i frammenti ritrovati su una spiaggia di Reunion appartengono al volo MH370".

"Quello che spero", ha dichiarato ancora Razak, è che "questa notizia, per quanto tragica, dia almeno conferme alle famiglie delle 239 persone a bordo. Stiamo facendo l'impossibile per far emergere la verità su quanto accaduto al volo MH370".

La storia della tragedia - Il volo decollò alle 0.41, ora di Kuala Lumpur, con atterraggio previsto a Pechino alle 6.30. Dopo aver raggiunto la quota di 10600 metri, la velocità di 872 km/h, l'aereo faceva perdere le sue tracce. L'ultimo contatto avuto è quello delle 01:19. Un "Tutto bene, buonanotte", inviato alle stazioni di terra a 6 km dal waypoint Igari.

Qui avrebbe dovuto deviare la rotta verso est per proseguire verso Pechino. Alle 2:15 dei radar militari notarono una traccia del volo MH370 nei pressi delle isole Andamane, ma poco dopo anche questo segnale venne definitivamente perso.

Intorno al volo MH370 si sono fatte svariate ipotesi. Inizialmente si pensava che il Boeing si fosse inabissato al largo delle coste vietnamite.

Dopo più di due settimane di inutili ricerche, il governo malese concludeva che l'aereo doveva essersi inabissato nell'oceano indiano. Oggi la notizia che per certi versi ha del clamoroso.

I frammenti sono stati ritrovati a Reunion, isola francese dell'oceano indiano ad est del Madagascar: 5600 km dall'ultima posizione segnalata dall'aereo.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017